NewsExport a rischio: nuovi dazi Usa

15 Ottobre 2019

Con la decisione DS316 l’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) ha aperto la strada ai dazi americani sulle importazioni provenienti dall’Unione Europea, giustificati dai sussidi pubblici ricevuti dalla società aeronautica francese Airbus.

I giudici del Wto hanno stimato in 7,5 miliardi di dollari le contromisure adottabili per il danno equivalente, causato a Boeing dai sussidi erogati ad Airbus e considerati illegittimi.

Gli Stati Uniti, pertanto, dal 18 ottobre prossimo, imporranno maggiori dazi, per un’aliquota pari al 25%, su importazioni di determinati prodotti provenienti dall’Unione europea.

Tra i prodotti di origine italiana che saranno colpiti dai maggiori diritti americani sono compresi il pecorino romano, il parmigiano reggiano, il provolone e il prosciutto. Rimangono per ora salvi l’olio d’oliva e il prosecco.

Per quanto riguarda altri prodotti di origine europea, interessati dalle misure commerciali statunitensi, si segnalano il whiskey scozzese, i vini francesi, l’emmental svizzero, la groviera e dazi del 10% sugli aerei commerciali.

DS316 Arbitrator issues decision in Airbus subsidy dispute

Studio Legale UBFP

Via Bartolomeo Bosco 57 int. 1B
16121 Genova,Italia
Tel. +39 010 8570717
segreteria@ubf-lex.it


Via Fabio Filzi 2
20124 Milano,Italia
Tel. +39 02 87165991