NewsImportazione di prodotti biologici: dal 4 aprile 2021 in vigore le nuove norme

12 Aprile 2021

Con decreto ministeriale del 18 febbraio 2021, in attuazione dei regolamenti (CE) n. 834/2007, n. 889/2008 e n. 1235/2008, è stato previsto che, a partire dallo scorso 4 aprile, le importazioni di prodotti biologici da Paesi terzi possono essere effettuate esclusivamente dagli operatori iscritti nella categoria «Importatori» dell’elenco nazionale degli operatori biologici, di cui all’art. 7 del decreto ministeriale 1° febbraio 2021, n. 2049.

A seguito dell’immissione in libera pratica, inoltre, i prodotti biologi importati possono essere consegnati esclusivamente ad un “primo destinatario”, ossia ogni persona fisica o giuridica a cui viene consegnata la partita importata e che la riceve in vista di un’ulteriore preparazione e/o della sua commercializzazione.

Gli importatori, i primi destinatari e gli organismi di controllo, per la gestione di propria competenza del Certificato di ispezione (COI), devono utilizzare il sistema informativo veterinario integrato TRACES (Trade Control and Expert System) previa validazione delle utenze da parte del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

In base a quanto previsto nel nuovo decreto, gli importatori, inoltre, devono trasmettere al Mipaaf e all’Agenzia delle dogane una comunicazione preventiva di arrivo della merce, utilizzando i servizi resi disponibili dal Sistema informatico biologico (SIB), entro sette giorni antecedenti l’arrivo di ogni partita al punto di ingresso doganale.

Lo Studio UBFP rimane a disposizione per fornire chiarimenti in merito ai temi qui brevemente trattati.

Studio Legale UBFP

Via Bartolomeo Bosco 57 int. 1B
16121 Genova,Italia
Tel. +39 010 8570717
segreteria@ubf-lex.it


Via Fabio Filzi 2
20124 Milano,Italia
Tel. +39 02 87165991