NOVITA' E FORMAZIONEUltime notizie

La legge di Bilancio 2020 (l. 160 del 2019), come noto, ha introdotto, a partire dal 2021, la c.d. “Plastic tax”, un’imposta sui consumi volta a disincentivare l’utilizzo di plastica non riciclata da parte delle imprese. Se, dal punto di vista ambientale, l’intento del governo è sicuramente lodevole, occorre considerare anche gli oneri che le imprese interessate dovranno sostenere, valutando a tal fine il perimetro applicativo del nuovo tributo.

Con la Determinazione direttoriale del 6 ottobre 2020, prot. n. 344910/RU, l’Agenzia delle dogane ha introdotto una procedura dichiarativa a dati ridotti per le importazioni di merci non unionali, relative a spedizioni di modico valore destinate a soggetti privati, originate da transazioni commerciali derivanti da vendite a distanza di beni mediante l’utilizzo di un market place o piattaforme analoghe.

Con la recente sentenza 24 settembre 2020, n. 20130, la Corte di Cassazione, superando le direttive espresse dal ministero delle Finanze, ha ristretto le maglie delle agevolazioni Imu. Come noto, con la circolare n. 3/DF del 18 maggio 2012, il Mef aveva riconosciuto, ai coniugi che abitino in due Comuni diversi, la possibilità di applicare l’agevolazione, considerando, in presenza di determinate circostanze, entrambi gli immobili come abitazioni principali.

Con la Circolare n. 34 del 19 settembre 2020, l'Agenzia delle dogane ha precisato che entro il 30 settembre 2020 ciascun esercente deposito, che spedisce gasolio e benzina per uso carburazione ad imposta assolta nel territorio nazionale, è tenuto ad adeguare i propri sistemi elettronici per l’emissione dell’e-Das e a darne apposita comunicazione all’Ufficio delle dogane territorialmente competente.

Studio Legale UBFP

Via Bartolomeo Bosco 57 int. 1B
16121 Genova,Italia
Tel. +39 010 8570717
segreteria@ubf-lex.it


Via Fabio Filzi 2
20124 Milano,Italia
Tel. +39 02 87165991