NewsSdoganamento diretto e celere dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e degli altri beni mobili necessari al contrasto alla diffusione del COVID 19

30 Marzo 2020

L’ordinanza del Commissario Straordinario n.6 del 28 marzo 2020 prevede che l’Agenzia delle Dogane debba adottare ogni azione utile allo sdoganamento diretto e celere dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e degli altri beni mobili necessari al contrasto alla diffusione del COVID 19.

Il Commissario Straordinario per l’emergenza COVID 19, in particolare, ha definito una procedura di svincolo diretto per le importazioni del materiale DPI destinato a determinati soggetti indicati nell’ordinanza, prevedendo anche alcuni benefici fiscali la cui applicazione ADM sta definendo con il MEF.

Attualmente è vigente un provvedimento di sospensione in franchigia delle imposte doganali e dell’IVA, in favore di determinati soggetti e riguardante beni utili a fronteggiare l’emergenza COVID 19 da distribuire gratuitamente.

E’ prevista una specifica procedura per lo sdoganamento diretto e ultrarapido di DPI qualora questi dispositivi siano destinati a determinati soggetti, ossia:

  1. Regioni e Province autonome
  2. Enti locali
  3. Pubbliche amministrazioni ed Enti pubblici cosi come indicati nell’art 1 comma 2 D.lgs 165/2001
  4. Strutture ospedaliere pubbliche ovvero accreditate e/o inserite nella rete regionale dell’emergenza
  5. Soggetti che esercitano servizi essenziali e di pubblica utilità e/o di interesse pubblico cosi come previsti dal DPCM 22 marzo 2020, modificato dal DPCM 25 marzo 2020 e meglio descritti ed individuati negli allegati ai predetti decreti.

Al fine di chiedere lo sdoganamento diretto o celere dei dispositivi DPI e degli altri beni mobili utili al contrasto della diffusione del virus COVID 19, l’Agenzia delle dogane ha predisposto le seguenti procedure:

  1. Svincolo diretto per DPI e altri beni mobili utili alla lotta al COVID 19 destinati a determinati soggetti previsti dall’ordinanza commissariale 6/2020
  2. Svincolo celere di beni mobili non DPI utili al contrasto della diffusione del virus COVID 19 destinati a qualsiasi soggetto che possa provare che l’impiego di tali beni avverrà per le finalità descritte

I DPI destinati a soggetti diversi da quelli previsti alla lettera a) saranno segnalati al Commissario Straordinario per eventuale requisizione.

Fonte: www.adm.gov.it

Studio Legale UBFP

Via Bartolomeo Bosco 57 int. 1B
16121 Genova,Italia
Tel. +39 010 8570717
segreteria@ubf-lex.it


Via Fabio Filzi 2
20124 Milano,Italia
Tel. +39 02 87165991