NewsTutela dei Diritti di proprietà intellettuale in dogana: serve il codice Eori

10 Settembre 2020

Con l’entrata in vigore del Regolamento di Esecuzione (UE) 2020/1209 della Commissione del 13 agosto 2020, recante modifica del Regolamento di Esecuzione (UE) n. 1352/2013, sono stati emendati i formulari per la tutela dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) da parte delle autorità doganali.

E invero, dal 15 settembre 2020, diventa obbligatoria l’indicazione del codice EORI sia nei formulari di richiesta di intervento alle autorità doganali, in relazione a merci sospettate di violare un diritto di proprietà intellettuale, che nei formulari per la richiesta di proroga del periodo durante il quale le autorità doganali devono intervenire.

Tale obbligo, evidenziato dalla Dogana nella Circolare n. 32/2020, vale per i soggetti richiedenti l’intervento doganale a tutela dei propri diritti, nonchè per i loro rappresentanti, indipendentemente dal fatto che gli stessi pongano in essere operazioni doganali o siano stabiliti nel territorio dell’Unione Europea.

Il codice EORI (Economic Operators’ Registration and Identification), come noto, è un codice che consente l’identificazione e il riconoscimento univoco degli operatori economici all’interno dell’Unione Europea e può essere richiesto presso qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle dogane.

Lo scopo del sistema EORI è quello di avere un unico codice di identificazione doganale dell’operatore economico riconosciuto da tutte le autorità doganali comunitarie.

Tale codice identificativo serve come riferimento comune:

  • per lo scambio di informazioni tra le autorità doganali;
  • per l’identificazione degli operatori economici o dei comuni cittadini nelle loro relazioni con le autorità doganali della Comunità;
  • se del caso, per lo scambio di informazioni tra le autorità doganali ed altri enti/organismi/autorità

Riferimenti: Agenzia delle dogane, Circolare n. 32 dell’8 settembre 2020, prot. 305127/RU 

Studio Legale UBFP

Via Bartolomeo Bosco 57 int. 1B
16121 Genova,Italia
Tel. +39 010 8570717
segreteria@ubf-lex.it


Via Fabio Filzi 2
20124 Milano,Italia
Tel. +39 02 87165991